Navigare Facile

La Storia

Le origini di Piazza Armerina

Alcuni reperti archeologici testimoniano che il territorio di Piazza Armerina era abitato giÓ dalla preistoria, almeno dal VII secolo a.C.

Indubbiamente il momento fiorente del paese fu quello della dominazione romana, che ritroviamo nello splendore della Villa Romana del Casale, risalente al IV secolo, famosa in tutto il mondo per i suoi pavimenti a mosaico.

La storia della cittÓ attuale ha inizio nel XI secolo, precisamente nel 1061, quando i normanni arrivarono in Sicilia e diedero inizio ad una lunga guerra contro gli Arabi per la contesa dell'isola. Nel 1130 termin˛ la battaglia e i normanni, con re Ruggero II, conquistarono il territorio.

Nel 1160 vi fu una rivolta nel quale i feudatari normanni massacrarono i saraceni dei casali vicini, poichÚ non approvavano la politica filosaracana del re.

L'anno successivo, Guglielmo I d'Altavilla si vendic˛ e fece radere al suolo Piazza; i pochi sopravvissuti si distribuirono nei casali. Nel 1194, Piazza pass˛ nelle mani dell'imperatore Federico di Svevia, e la cittÓ riottenne un ruolo importante, diventando ricca e popolosa.

Poi arrivarono gli Angioini, e nel 1296 viene dichiarato re di Sicilia Federico II d'Aragona. Alla sua morte, la Sicilia attravers˛ un periodo di lotte e discordie, continuando a mantenere un ruolo rilevante soprattutto a livello economico.

Nel 1348 la cittadina fu colpita dalla peste e l'anno dopo vi fu il ritrovamento dell'icona della Madonna nella chiesa di Piazza vecchia, che divent˛ la patrona della cittÓ.